Costruire una piscina è la realizzazione di un sogno: un desiderio a lungo immaginato e che finalmente si è avverato.
La situazione peggiore che possa avvenire, a questo punto, è l’impossibilità di goderne a pieno più a lungo possibile, e la temperatura dell’acqua all’interno della piscina è una discriminante fondamentale per il suo utilizzo.

Qual è la temperatura perfetta dell’acqua?

Tranne per coloro che sono amanti delle temperature fredde, la temperatura perfetta per godere a pieno di tutto il divertimento che la piscina può garantire oscilla tra i 24° e i 28°, range che possiamo trovare in modo naturale solo nei mesi di luglio ed agosto, ma che difficilmente saranno garantiti nei mesi di giugno e settembre, per non parlare di maggio e ottobre.

Perché rischiare di utilizzare la piscina al 100% solo 2 mesi l’anno, non avere il pieno controllo del nostro “sogno” e dover dipendere dal meteo?

Come avere una temperatura sempre a 28°?

La soluzione è semplice e l’impatto economico nella costruzione di una piscina è limitato, mentre i benefici sono innumerevoli: stiamo parlando della pompa di calore.

Il principio di funzionamento della pompa di calore è costituito dal trasferimento del calore presente nell’aria esterna aspirato da una grossa ventola, allo scambiatore che a sua volta lo trasmette alla piscina.

Vantaggi di una pompa di calore

  • REALE CONTROLLO
    Concedersi un bel bagno anche quando le condizioni metereologiche non lo consentono, da inizio primavera fino all’autunno: non essere condizionati dalla variabilità del meteo, dalle escursioni termiche e dal clima ventoso.
  • GODERSI IL TRAMONTO
    Con l’acqua a una temperatura costante di 28 °C, la piscina è sempre accogliente anche a fine giornata. Sarà possibile rilassarsi provando l’esperienza di un bagno notturno o divertirsi con gli amici organizzando una festa alternativa.
  • CONSUMI LIMITATI
    Le pompe di calore possono funzionare già a basse temperature. L’80% dell’energia che viene immessa nella piscina deriva dal calore naturalmente presente nell’aria. L’energia termica
    resa da una pompa di calore vale in genere 4 volte l’assorbimento elettrico della macchina stessa; questo permette un notevole risparmio energetico.
  • LA COPERTURA
    Coprendo la piscina il risparmio raddoppia: utilizzando una copertura isotermica estiva, il calore accumulato grazie alla pompa di calore non si disperde per evaporazione durante le ore notturne, garantendo una temperatura ottimale ed un funzionamento limitato della pompa di calore, con un risparmio in bolletta evidente.

 

Se vuoi scoprire la pompa di calore perfetta per la tua piscina ti invitiamo a visitare il sito www.pompedicalorepiscine.it