Che differenza c’è tra una piscina a skimmer e una a sfioro?

Non è solo un fattore estetico: la scelta di uno o l’altro sistema ha ripercussioni nelle fasi di costruzione, nelle tempistiche di realizzazione, nei prodotti necessari alla loro istallazione e aspetto non marginale, sul budget necessario per la realizzazione della piscina.

Scopri tutti i segreti per scegliere la piscina perfetta per te
PISCINA A SKIMMER
Piscina a skimmer (realizzazione L.V. di Lisa Vittorio – Astralpool Official Partner)

Il sistema a skimmer prende il nome dalle “grandi bocche” presenti sul perimetro interno della piscina, che per funzionare al meglio devono essere per metà sommersi e per metà al di fuori del livello dell’acqua.

Nella piscina a skimmer il livello d’acqua si trova al di sotto del piano del pavimento esterno (detto anche bordo) di circa 10-20 cm: negli ultimi anni gli skimmers “sfioratori (grazie alla loro linea allungata e ribassata) permettono di ridurre fino a 5-8 cm la distanza del livello dell’acqua con il bordo, donando una dimensione più estetica alla piscina nel suo complesso.

L’acqua della piscina viene aspirata dalla pompa di filtrazione attraverso gli skimmer, per poi essere direzionata all’interno del filtro, per poi essere immessa nuovamente in piscina attraverso le bocchette poste sulle pareti.

In breve, realizzare una piscina a skimmer è il metodo più economico e veloce, dona una linea piuttosto classica e garantisce una manutenzione semplice.

PISCINA A SFIORO
Piscina a bordo sfioro (realizzazione Bray Piscine – Astralpool Official Partner)

Esistono molti modelli di “sfioro”: con griglia plastica e griglia in opera, sfioro nascosto, taglio lama, cascata e sfioro infinity.

Tutti caratterizzati dalla continuità pavimento/acqua lungo il perimetro della piscina, dove l’acqua tracima all’interno di una canaletta che porta l’acqua nella vasca di compenso “per caduta”.

La pompa aspira l’acqua dalla vasca di compenso, la fa passare attraverso il filtro e successivamente la rimette in vasca attraverso le bocchette poste sul fondo della piscina.

Nel caso in cui la canaletta di sfioro non venga realizzata lungo tutto il perimetro della vasca, nelle parti non presenti, dovrà essere realizzato un muretto di protezione di almeno 5-10 cm di altezza, al fine di impedire all’acqua di riversarsi sulla pavimentazione.

La versione a sfioro è quella che dona un carattere unico alla piscina: l’acqua della piscina lambisce il pavimento esterno, creando una sensazione di continuità che rende questo sistema costruttivo affascinante ed elegante, per un impatto visivo straordinario.

Una piscina a sfioro ha bisogno di maggiore spazio a disposizione e necessita della presenza di una vasca di compenso (aumenta l’investimento di circa il 25%-30% rispetto ad una pari dimensione con skimmer). La manutenzione è più complessa, ma le possibilità di costruzione aumentano a dismisura, la bellezza della piscina raggiunge livelli altissimi e l’esperienza di balneazione permette di sentirsi tutt’uno con l’ambiente circostante.